martedì 29 dicembre 2015

Il vecchio adagio..

C'è quel vecchio adagio che lamentarsi è lo sport nazionale. Ecco io non credo che sia proprio cosi...ma ci siamo vicini. Cioè se c'è il blocco della stramaledetta circolazione e tu ti lamenti che la soluzione non è tale ma solo un palliativo.. forse ti sfugge il nocciolo del problema. Che stiamo vivendo in un modo che non ci possiamo permettere . E che tu parli solo perché ti concedi il lusso di non pensare che perdi mesi, anni, di vita a risiedere e lavorare nelle nostre belle città di merda. Ecco qual'è il nocciolo.
Il nocciolo, la polpa, sta nel pensare che se ti fanno girare gratis con i mezzi in realtà è perché non hanno abbastanza soldi per fare un intervento strutturale di più ampio respiro e lungimirante, che andava iniziato decenni fa, e di cui oggi al massimo ci possiamo permettere la sbiadita ombra. E quindi con i pochi soldi a disposizione facciamo i belli in attesa della pioggia rinunciando agli introiti dei biglietti. Caro amico di unico neurone dotato.. hai le tue ragioni. Ma non serve esercitarle, farle valere, ad una platea di gente che si sta litigando il solo giubetto salvagente sul ponte di una nave che si inabissa. Non serve proprio. Proprio come non serve il biglietto gratis. Lamentarsi non né lo sport nazionale, ma lo è diventato cercare il marcio in tutto quello che si fa. Fino all'estremo per cui è vero tutto ed il contrario di tutto. Per cui è vero che il rifugiato deve essere accolto ma poi lo vuoi pulito e profumato quando entra con te sul bus. Altrimenti è uno che si sfama alle tue spalle. Uno che almeno una doccia se la potrebbe fare. Tutto vero e tutto sbagliato. La questione è da risolvere a monte. Tu che fai per cambiare un mondo in cui esiste un rifugiato? Tu che fai per cambiare un mondo in cui l'amministratore locale amministra male, nella migliore delle ipotesi, e non resta poi nulla per la tua qualità della vita? E non basta dire che voti questo o quello.. questo, ahimè, bastava una volta. Ora non è più sufficiente. Non serve neanche dire che sei persona onesta e che tu non rubi. Serve di più. Prendi parecchi punti, questo sì, se educhi i tuoi figli a questi valori. Ma... non c'è vera educazione senza esempio coerente. E si torna a bomba a quello che tu fai.
Non se ne esce.
Cambia.
E poi ti ascolto. Intanto cambio io.

Nessun commento:

Posta un commento